EN IT  

[EN], Detention Project, La reclusione dei richiedenti asilo nella regione mediterranea

Tradurre in: EN
Articolo pubblicato il 30 maggio 2015

Con l’esplosione del numero di migranti che muoiono nel Mediterraneo provando a raggiungere l’Europa, tutti gli occhi sono puntati verso le politiche migratorie europee, e la gestione dei movimenti di popolazione via mare. Le tragedie in mare non possono occultare la situazione dei migrati detenuti nei centri di detenzione europei. In effetti, la detenzione degli stranieri, il cui unico crimine è quello di esser fuggiti dal proprio paese per raggiungere l’Europa, talvolta senza i documenti necessari, resta una delle parole chiave della strategia europee. Il centro di ricerche non-profit “Global Detention Project” pubblica un rapporto, in cui sottolinea le vulnerabilità delle persone in cerca di protezione internazionale quando sono detenute nei paesi mediterranei. Le osservazioni confermano che le condizioni di detenzione degli stranieri – e specialmente dei richiedenti asilo – sono inumane, e fanno della detenzione una strategia inadatta ai diritti umani.

http://www.globaldetentionproject.org/fileadmin/DIVERSE/GDP_Med_report_final.pdf